Cuore

Chi beneficia dei pacchi

«2 x Natale» aiuta le persone in difficoltà. I pacchi postali e online offrono sostegno alle persone colpite dalla povertà in Svizzera, Europa dell’Est e Asia centrale. Proprio come Christoph Ditzler di Basilea o la famiglia Dominiković della Bosnia-Erzegovina.

Aiuti in Svizzera

In Svizzera oltre l’8 per cento della popolazione vive in condizioni di povertà, e può contare su meno di 2259 franchi al mese. «2 x Natale» sostiene queste persone tramite aiuti diretti o attraverso associazioni che tendono una mano ai più bisognosi.

«La povertà è un nemico invisibile» – Christoph Ditzler, Basilea

foto5 «Ho sempre pensato che avrei ritrovato lavoro. Ebbene, mi sbagliavo, il mercato del lavoro non aveva più nulla da offrirmi. Oggi, a 63 anni, sono andato in pensione anticipata e vivo con 1300 franchi al mese. Il progetto «Planet 13» mi permette di svolgere a titolo volontario una nuova attività come responsabile di progetto. «Planet 13» offre a chi vive in condizioni di povertà un accesso gratuito a internet, uno strumento indispensabile per rimanere integrati e dedicarsi ad attività come la ricerca di un impiego o di un appartamento. Nessuno direbbe mai che i frequentatori del nostro internet café sono persone povere: in Svizzera, la povertà è un nemico invisibile».

Visionner la vidéo (en allemand)

Planet 13

Planet 13 è una delle iniziative sostenute da «2 x Natale»: un progetto di auto-aiuto realizzato da persone colpite dalla povertà rivolto a chi si trova o rischia di trovarsi nella stessa situazione.

«A volte i soldi non mi bastano neanche per fare la spesa» – Zekia Sheik Moussa, Basilea

«Non posso stare tutto il tempo in casa, per me lavorare è importante. Il Rotkreuz-Nähwelt, un atelier di cucito della Croce Rossa, mi dà questa possibilità, e mi rende felice. Nella vita di tutti i giorni devo cavarmela con pochi franchi: al supermercato comparo sempre i prezzi e scelgo i prodotti più economici. A volte, per arrivare alla fine del mese, devo farmi prestare soldi dai miei amici».

Zekia Sheik Moussa si avvale dell’offerta dell’atelier di cucito della Croce Rossa di Kleinhüningen, a Basilea. I pacchi di «2 x Natale» danno un piccolo aiuto a lei e alla sua famiglia.

Video

Aiuti all’estero

Le donazioni raccolte tramite i pacchi online sono destinate a persone nella morsa della povertà in Moldavia, Kirghizistan e Bosnia-Erzegovina. L’intento principale è quello di fornire aiuti invernali a chi ha più difficoltà nei mesi più freddi e vive in condizioni precarie. La Croce Rossa distribuisce pacchi alimentari, pasti caldi o contributi economici che permettono ai più vulnerabili di acquistare prodotti come legna e medicinali.

«Senza le donazioni non potrei permettermi le medicine» – coniugi Nijemčević di Šamac, Bosnia-Erzegovina

«Per alcune persone ogni giorno è una lotta per la sopravvivenza», racconta l’assistente della Croce Rossa Aleksandar Panic, in visita al villaggio di Šamac. Ad esempio, per Ilija e Mukelefa Nijemčević. La coppia vive in una piccola casa con due stanze e, a causa di una malattia polmonare, Ilija, 65 anni, d’inverno è costretto a stare sempre in casa per via del freddo. Le medicine di cui ha bisogno può permettersele soltanto grazie al sostegno finanziario della Croce Rossa. Aleksandar descrive la situazione: «Gli aiuti economici permettono alle persone di acquistare prodotti di vitale importanza, come ad esempio le medicine». Anche le visite dei volontari della Croce Rossa svolgono un ruolo quasi altrettanto importante per persone come Iljia e Mukelefa, che in zona non hanno molti parenti su cui poter contare. A motivare l’assistente che va a trovarli c’è la felicità nei loro occhi ogni volta che lo vedono arrivare per fare quattro chiacchiere.

Ilija e Mukelefa Nijemčević

Caricamento di post ...